San Mungo

Da WikiMh.
SanMungo.png
Ospedale: San Mungo · Il personale del San Mungo · Stipendi

Scuola Superiore di Medimagia e Guarigione San Mungo: Curriculum Medimagico · Curriculum Magi-infermieristico

Pagine correlate: Incantesimi curativi · Malattie & Rimedi · Gravidanza magica

Tale voce è stata sviluppata dall'utenza di MondoHogwarts, talvolta partendo da zero, talvolta basandosi sulle informazioni fornite dalla Rowling. Vietata la riproduzione.

È situato a Londra, nascosto agli occhi dei babbani come tutti gli altri luoghi magici, camuffato da un vecchio grande magazzino, di mattoni rossi, chiamato Porge & Dowse Ltd. Il luogo ha un'aria trascurata e misera; nelle vetrine, che si affacciano sulla strada, ci sono solo alcuni manichini scheggiati con le parrucche di traverso, disposti a caso. Enormi cartelli sulle porte polverose dicono "Chiuso per ristrutturazione"; per i babbani non è altro che uno di quei grandi magazzini antiquati che è sempre chiuso per rinnovamento e mai rinnovato. Pazienti e visitatori possono ottenere l'accesso all'ospedale parlando con uno dei manichini e, oltrepassando l'ingresso del magazzino, si troveranno direttamente nell'accettazione dell'ospedale.

Scuola Superiore di Medimagia "San Mungo"

In un piccolo magazzino adiacente è presente la Scuola Superiore di Medimagia "San Mungo", l'Accademia che forma i futuri Guaritori ed Infermieri del mondo magico inglese.

Divise

Guaritori e Magipsicologi

Le divise dei Guaritori e dei Magipsicologi sono verde lime, mentre quelle degli studenti di Medimagia e di Magipsicologia sono bianche.

Infermieri

In ospedale, gli aspiranti infermieri indossano un completo da mago o da strega a quadri scozzesi su sfondo verde acido così come gli infermieri abilitati. L'unica differenza sta nell'assenza dello stemma del San Mungo per il quale si riconoscono gli Infermieri abilitati.

Accesso dei babbani

I Babbani sono ammessi al San Mungo nei seguenti casi:

  • quando cadono preda di attacchi magici. Gli effetti verranno curati dai Medimaghi, mentre sarà cura degli Obliviatori andare a cancellare la memoria dei Babbani a seguito della loro guarigione;
  • quando sono i genitori di un Natobabbano o un Mezzosangue ricoverato;



Mezzi di Magisoccorso

I mezzi utilizzati dal San Mungo per trasportare degenti sono sostanzialmente due:

  • via terra: l'Ambulatempo, la gemella del Nottetempo ma che è certamente migliore in fatto di stabilità dei letti disposti all'interno.
  • via cielo: l'Ambulfiera, una mongolfiera legata ad una vecchia nave cinquecentesca dotata di tutti i comfort e della medesima stabilità della collega utilizzata al suolo



L'ospedale

All'interno, il San Mungo è suddiviso in cinque piani. Ogni piano è dedicato ad una determinata tipologia di malattia o ferita ed in ogni sezione lavorano un determinato numero di guaritori, infermieri, tirocinanti, studenti e maghi ministeriali designati dal Comitato per gli Incantesimi Sperimentali ministeriale e dediti alla ricerca di nuovi rimedi medimagici alle malattie, ferite e veleni


Accettazione

L'ingresso dell'ospedale San Mungo consiste in un'ampia sala che funge da accettazione. File di sedie di legno traballanti sono a disposizione dei maghi che hanno bisogno di cure. I Guaritori vanno su e giù per queste file, facendo domande e prendendo appunti. In fondo alla sala si trova una grande scrivania, dietro la quale una Stregaccoglienza fornisce informazioni davanti ad una parete coperta di avvisi, locandine e con il ritratto di Dilys Derwent. A sinistra della scrivania è appeso, invece, un grosso cartello con la mappatura dei reparti. Sulla parete a sinistra dell'ingresso una doppia porta conduce ad un lungo corridoio con i muri ricoperti dai ritratti di altri Guaritori famosi che termina davanti alle scale per raggiungere i piani superiori ed un piccolo sotterraneo. All'altra parete, infine, si trova la porta per accedere ai reparti del piano terra.


Pianterreno

Incidenti da manufatti, esplosioni di calderoni, ritorno di fiamma di bacchette, scontri tra scope eccetera

Un lungo corridoio si snoda dall'accettazione sino ad una grande finestra il cui paesaggio cambia ogni giorno. Sulla parete sinistra del corridoio ci sono numerose stanze: gli studi dei vari Guaritori Responsabili, i servi igienici, una saletta Medimaghi, un'infermeria, l'ufficio del Guaritore capo, il laboratorio del ricercatore Medimagico ed una sala incantatoria dove si eseguono gli interventi magici a cui possono assistere gli studenti di Medimagia. Sulla parete destra, invece, si affacciano le porte dei vari reparti, tra cui quello del Pronto Intervento. Ognuno di questi è completamente rivestito di legno chiaro, con i letti separati da bassi tramezzi dello stesso materiale. Sul pavimento di legno di ogni cubicolo tre circonferenze concentriche di rune, al centro delle quali si trova il letto con a sinistra un comodino, a destra un armadietto sempre di legno chiaro ed ai piedi un sostegno per la cartella del paziente. Sulla parete di fronte all'ingresso di ogni reparto si trova una finestra del tutto simile a quella presente in fondo al corridoio.

  • Reparto Tobias Medicine: Incidenti da manufatti
  • Reparto Lycra Tint: Esplosioni di calderoni
  • Pronto intervento
  • Reparto Samuel Sutherland: Ritorno di fiamma di bacchette
  • Reparto Horton-Keitch: Scontri tra scope

Primo piano

Morsi, punture, scottature, spine eccetera. Un lungo corridoio si snoda dal pianerottolo sulle scale sino ad una porta finestra che conduce ad un terrazzo giardino. Sulla parete sinistra del corridoio ci sono numerose stanze: gli studi dei vari Guaritori Responsabili, i servi igienici, una saletta Medimaghi, un'infermeria, l'ufficio del Guaritore capo ed il laboratorio del ricercatore Medimagico. Sulla parete destra, invece, si affacciano le porte dei vari reparti. Ognuno di questi consta di una sola corsia piccola e buia, con un'unica finestra minuscola molto in alto di fronte alla porta. La luce proviene per lo più da sferette luminose raggruppate al centro del soffitto. Le pareti sono rivestite di pannelli di quercia pitturate d'azzurro. Ogni letto della corsia è separato da quello accanto da bassi tramezzi e delle tende possono essere tirate per nascondere completamente il paziente.

  • Reparto Gertrude Clytemnestra Hughes: Morsi lievi
  • Reparto Dai 'Pernicioso' Llewellyn: Morsi gravi
  • Reparto Beauregard Hinchinghooke: Punture
  • Reparto Nicodemus Isaiah McLean: Scottature
  • Reparto Angelina Morgan: Spine

Secondo piano

Batteri magici; malattie contagiose: vaiolo di drago, nausea da svanimento.

Il secondo piano è soggetto ad un'attento controllo. Per entrarci si deve castarsi o farsi castare un Incantesimo Testabolla ed indossare uno speciale mantello antinfettivo che viene consegnato ai visitatori nei pressi del pianerottolo. Occorre poi attraversare un fuoco magico che sterilizza i visitatori in entrata ed in uscita. Su un lungo corridoio, privo di finestre ed illuminato con delle sfere fluttuanti sul soffitto, si affacciano sulla sinistra gli studi dei vari Guaritori Responsabili, i servi igienici, una saletta Medimaghi, un'infermeria, l'ufficio del Guaritore capo ed il laboratorio del ricercatore Medimagico; mentre sulla destra si accede ai diversi reaparti. Ognuno di questi e formato da tante stanzette singole con al posto delle porte degli altri fuochi magici simili a quelli nel corridoio. Le stanze sono spartane, anche se i pazienti a più lunga degenza sono soliti personalizzarle. Molti dei Medimaghi che vi lavorano sono fissati con le infezioni e spesso risultano strani al resto del mondo magico proprio per questo.

  • Reparto Alger Fraser: Batteri e funghi magici
  • Reparto Chauncey Oldridge: Vaiolo di drago
  • Reparto Bobby Bradley: Nausea da svenimento
  • Reparto Konradin Herberth Twinstone: Spruzzolosi


Terzo piano

Avvelenamento da pozioni e piante, eruzioni, rigurgiti, risa incontrollabili.

Un lungo corridoio si snoda dal pianerottolo sulle scale sino ad una serie di scaffali che salgono verso il soffitto, che in quel punto sembra altissimo, dove è esposta la più vasta gamma di antidoti esistente al mondo. Sulla parete sinistra del corridoio ci sono numerose stanze: gli studi dei vari Guaritori Responsabili, i servi igienici, una saletta Medimaghi, un'infermeria, l'ufficio del Guaritore capo ed il laboratorio del ricercatore Medimagico. Sulla parete destra, invece, si affacciano le porte dei vari reparti. Ognuno di questi consta di una sola corsia piccola e buia, con un'unica finestra minuscola molto in alto di fronte alla porta. La luce proviene per lo più da sferette luminose raggruppate al centro del soffitto. Le pareti sono rivestite di pannelli di quercia pitturate d'azzurro. Ogni letto della corsia è separato da quello accanto da bassi tramezzi e delle tende possono essere tirate per nascondere completamente il paziente. Sul pavimento di legno di ogni cubicolo tre circonferenze concentriche di rune, al centro delle quali si trova il letto con a sinistra un comodino, a destra un armadietto sempre di legno chiaro ed ai piedi un sostegno per la cartella del paziente.

  • Reparto Cornelius Plunkett: Avvelenamento da pozioni
  • Reparto Derwent Shimpling: Avvelenamento da piante
  • Reparto Guthrie Lochrin: Eruzioni
  • Reparto Maggie Berenice James: Rigurgiti
  • Reparto Felix Summerbee: Risa incontrollabili



Quarto piano

Lesioni da incantesimo, fatture ineliminabili, maledizioni, applicazione errata di incantesimi eccetera.

Diversamente da tutti gli altri piani del San Mungo, il quarto si divide in due parti ben distinte. Sul pianerottolo, infatti, si affacciano due doppie porte finestre affiancate. Una conduce ai tranquilli reparti per lungodegenti, a cui si accede attraverso porte chiuse magicamente che si affacciano su un corridoio ad L. Sono costituiti anch'essi da corsie uniche, ma di dimensioni maggiori rispetto al resto dei reparti dell'ospedale. Alcuni pazienti vi si trovano ricoverati da anni e l'intorno di ogni letto, delimitato da tende candide, è una sorta di piccola casa. L'altra ala del piano, invece, è animata da un frenetico via vai di Medimaghi che entrano ed escono dai reparti sempre pieni, a cui seguono lungo un altro corridoio le stanze riservate a Guaritori ed infermieri. Entrambe le due ali sono collegate ad una stessa enorme stanza dove lavora un nutrito ed efficiente gruppo di maghi designati dal Comitato per gli Incantesimi Sperimentali Ministeriale nel ricercare controincantesimi e controfatture. Sul pavimento di legno di ogni cubicolo tre circonferenze cocentriche di rune, al centro delle quali si trova il letto con a sinistra un comodino, a destra un armadietto sempre di legno chiaro ed ai piedi un sostegno per la cartella del paziente.

  • Reparto Whilelmina Oragon: lesioni temporanee da incantesimo
  • Reparto Janus Thickey: lesioni permanenti da incantesimo
  • Reparto Adalgise Toothill: Fatture eliminabili
  • Reparto Dilys Derwent: Fatture ineliminabili
  • Reparto Emily Sidney: Applicazione errata di incantesimi


Quinto piano

Al quinto piano ci si arriva salendo le scale dal quarto piano ed è occupato da un'ampia zona ristoro e dagli uffici amministrativi dell'ospedale. Nella zona ristoro ci sono molte finestre, frontalmente, ed un paio di orologi a pendolo o affissi alla parete. A destra c'è un bancone molto lungo dietro il quale un'anziana signora prepara il tè, il caffè o qualsiasi bevanda richiesta e vende giornali o articoli di vario genere. Per tutta il piano dominano colori neutri e poltroncine o divani chiari, adatti a chi ha bisogno di rilassarsi. C'è anche una radio magica, all'angolo del bancone meno prossimo all'entrata, che in genere trasmette i vecchi singoli di cornamusa di Jan Patrol. A sinistra un corridoio dalle pareti ricoperte di quadri di maghi dall'aria grigia e triste che conduce agli uffici. A destra una doppia-porta da su una piattaforma piuttosto larga e scoperta: la zona di atterraggio per l'Ambulfiera.

Note

  • C'è un Magipsicologo specializzato nei traumi specifici dei reparti di ciascun piano del San Mungo. È sempre consigliato, a chi è ricoverato per incidenti di media o grave entità, di fare almeno una chiacchierata con il magipsicologo o nella stessa stanza di ricovero o nel suo ufficio quando il paziente è libero di lasciare il proprio letto o già dimesso dal magiospedale. Il servizio è del tutto gratuito, in quanto è compreso nelle tasse che si pagano al Ministero della Magia.